mercoledì 10 dicembre 2008

10 DICEMBRE

De nuevo aqui! il cammino verso sud riprende..anche grazie alla vostra partecipazione...vorrei portare ad ognuno di voi un po di quello che ho visto, sentito , odorato in questi giorni!! vedro di trovare il modo per farlo...
ma veniamo alla giornataa di oggi...si arriva achile chico...piccolo cile!!un paesino al di la del lago buenos aires quasi al confine con l'argentina! il paesaggio cambia completamente...tutto brullo..un sussegguirsi di colline in cui il sole la fa da padrona e la terra vince contro tutto....una strada e a fianco tutte case basse basse....all'ora di pranzo con il sole a picco fa un caldo da svenire...per la strada degli altoparlanti vecchio stile mandano musiche di natale..in pieno stile regime pinochet...pero fa sorridere...!;)
Ma facciamo qualche passo indietro...e preparatevi...;)
Ore 7,.30 mi faccio trovare fuori dall'hospitaje per andare a puerto ibanez a prendere il traghetto..passa il frgone carichiamo tutto bici compresa..salgo...all'interno 6 degli otto passeggeri sono islamici..in pieno stile..barba lunga vestiti di lino lunghi..e cappellino tipico di cui ora mi sfugge il nome...nessun problema...solo curioso..e la prima volta che li trovo in giro...si parte..dopo un po uno di questi (e qui tenetevi che io mi stavo cappottando!!!) da un cd all'autista da mettere su...beh...i discorsi dell'ayathollah!!!!! io ho sorriso...mi faceva davvero strano..ho acceso l'ipod e via..mi sono goduto il viaggio verso puerto ibanez con il pulman che si infilava tra gole strette con pareti a strapiompo per perdersi poi in immense vallate verdi..la discesa a puerto ibanez e mozzafiato...che ciccata non essere in bici..ma davvero un panorama che ti lascia inebetito..il cielo che e di un blu intenso...sembra quasi voler esagerare...della serie..beh hai visto??...no no non hai visto abbastanza ce n'e ancora...come quando un pugile infierisce sull'avversario ormai al tappeto..ce n'e ancora!!!! e quanto....da mettersi li immobili e stare ore ore a gurdare in silenzio..
saliamo sulla barcaza (qui si chiama cosi!!) tra tutti mi imbatto di nuovo nei miei nuovi "amici" islamici...mi offrono un posto sulla terrazza (usando un eufemismo!) fuori a fianco a loro..accetto. Beh..ora tenetevi davvero...beh i tipi sono pakistani di karaci! mi mancavano solo i pakistani nella lista dei viaggiatori da incontrare;)) mi faccio raccontare un po...non avevo mai avuto l'occasione di parlare con gente proveniente da quei posti...e il loro primo viaggio fuori dal pakistan...gente che sta piuttosto bene..uno e ingegnere civile, l altro importatore di the (ah segnatevi per chi non lo sa gia che i migliori the vengono da kenia e sri lanka oltre che dal sud est asiatico!!) ...naturalmente il discorso, certo non per mia volonta, scivola sul religioso...e qui ragazzi tenetevi duri...insomma un discorso che vi risparmio..quando il tipo si sofferma a dirmi che per loro non e tollerabile vedere le ragazze mezze svestite per la strada...beh..nel mentre una turista francese con dei super short e una canotta con reggiseno a vista e .....beh...si insomma dai..due zuppe cosi..!!!si ferma proprio li davanti!!! io volevo morire...mi sono morsicato la lingua per trattenermi dal ridere ..e soprattutto mi sono aggrappato al corrimano per non finire in acqua;)))) il pover Abid, questo il suo nome, non sapeva piu dove guardare!!!! che spettacolo! abbiamo proseguito ugualmente la conversazione;)) .....noooooo...beh mentre vi scrivo sapete chi mi batte sulla spalla dicendomi "hola my friend!"..proprio lui ..Abid..mi ha lasciato la sua mail;)) e ti vol veder che me tocca andar anca in Pakistan?!??!;))))Insomma...la conversazione e interessante...non mi era mai capitato di averne una cosi..si capisce subito che la religione per loro e la prima cosa in assoluto..al di la di tutto...affetti compresi...niente prima di allah! portano con loro una sorta di rosario..che usano per pregare ogni qualvolta vedono qualcosa o soprattutto "qualcuno" che puo sviarli dalla retta via...!!!mi racconta che viene firmato un vero e proprio contratto prima del matrimonio con una serie di clausole..chi ne infrange una si becca 70 frustate e l'inferno...beh..non male eh?!? scherzi a parte...mi ha fatto riflettere....ci sto ancora meditando..! giu dal battello trovo anche andres e ismhael due spagnoli! dato che rimarremo tutti qui fino a domani approfittiamo per condividere la giornata...troviamo un hospedaje...mangiamo un boccone chiaccherando un po. Ismhael e basco..viene da san sebastian! la citta della classica ...per chi mastica di ciclismo..e lui ne sa eccome parliamo di bici e il discorso cade ancora sulla mia magnifica pavan!!! (Silvano...femo business qua!!!!) !! Insegna a scuola e ha preso un anno di aspettativa per girare il sud america!! Andres invece sfrutta l'occasione del matrimonio di un amico a santiago per girare il cile! convenevoli finiti quindi....Bagno in lago!!! ragazzi che spettacolo...e secondo voi io qui non mi ci buttavo?!!!?;))) Magnifico...acqua bella gelida ma ti fa riprendere di gran lunga le energie per proseguire!! Mentr siamo sulla spiaggia incontriamo un uomo e una donna...amici ci fanno capire..lui austriaco lei tedesca...si sono comprati una barca a vela e ora ci vivono...hanno attraversato l'atlantico e l'hanno ormeggiata in brasile..ora girano il sud america per un po...lui in stile robison crosue..l'aria di lupo di mare ce l'ha...come si fa a non sorridere di fronte a queste situazioni..e buena suerte anche a loro...le sorprese non finiscono mai!!...domani si va verso perito moreno...la strada e una lunga galoppata nel deserto..80 km di nulla! e chissa quali nuove sorprese...quali nuovi incontri..visto oggi meglio non stupirsi piu di nulla...voi che dite;))
mi viene ancora piu in mente una canzone dei negrita ...vi lascio con un passaggio "Ogni nome un uomo ed ogni uomo e' solo quello che scoprirà inseguendo le distanze dentro se Quante deviazioni quali direzioni e quali no? prima di restare in equilibrio per un po' Sogno un viaggio morbido, dentro al mio spirito e vado via, vado via, mi vida cosi' sia..."
hasta luego amigos...e muchissima gracias a todos!

8 commenti:

giangi ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
giangi ha detto...

ancora una volta ho l'onore di aggiungere per primo un post al tuo blog.sono appena rientrato dal lavoro,e una volta acceso il computer ho notato con piacere che avevi scritto di nuovo (azz,scrivi davvero tanto quest anno:ottimo così chico!!!)
prima cosa,la piu' importante:devi dire ad abid che a noi piace la passerina (per dirla come l'assessore cangini di zelig),e che per noi non è tollerabile vedere le ragazze troppo vestite.quindi,spiacenti per loro,ma credo di poter affermare che mi sa che chi ci perde non siamo noi...

ma che viaggio da paura ti stai facendo???e il bel tempo continua,alla faccia di tutti quelli che mi e ti avevano detto:"patagonia vuol dire tanto vento,tanto freddo,tanta pioggia,tanta neve ecc ecc..."
alla facciaccia loro!!!! :-)

mi trovo d'accordissimo con quello che ha scritto il prof angelo nell'altro post,e mi aggancio al suo discorso per aggiungere due citazioni che credo tu possa fare tue viste le cose che ci racconti.la prima è di herman hesse,la seconda del sottoscritto,ispiratami da un viaggio a zanzibar compiuto molti anni fa.

"viaggiare deve comportare il sacrificio di un programma ordinario a favore del caso,la rinuncia del quotidiano per lo straordinario,deve essere strutturazione assolutamente personale alle nostre convinzioni."

"viaggio per visitare nuovi luoghi,ma soprattutto per conoscere nuove persone"

un abbraccio e duro chico,fino alla fine

Aldo e Manu ha detto...

Ormai la prima cosa che si fa appena alzati è controllare il blog per vedere se hai scritto. Vedere che ci sono notizie fresche e particolar- mente lunghe ci riempie di gioia. Continuiamo a provare emozioni forti e intense grazie a te. Dal tuo racconto, oggi pieno di particolare, si evince che hai ritrovato la carica necessaria per il prosegui- mento dell'impresa. Forza Marco, non avevamo dubbi sulla tua determina- zione. Certo che girando il mondo se ne conoscono di persone di tutti i tipi, e si fa il pieno di esperienza. Ciao vecio prosegui cosi non sia li che sosteniamo.
Un abbraccio da Aldo & Manu

Ligernano ha detto...

Ormai anche per me seguire le tue avventure è diventato un rito quotidiano. I racconti sono essenziali ma "sentiti", tanto che sembra davvero di respirare l'atmosfera della Patagonia. Un saluto in attesa di aggiornamenti altrettanto positivi...

Vale ha detto...

Davvero!! ogni giorno c'è l'appuntamento fisso con il blog, e quando ci si accorge che nn sei riuscito a scrivere, bè un "nooo" esce dalle nostre bocche, e cominciamo a pensare chissà dov'è, che ha fatto, cosa ha visto, chi ha conosciuto...ecco, ad islamici e pakistani proprio non ci avrei pensato!!!! ma indubbiamente spazio alle amicizie!! ci voleva anche il viaggio in pullman e in traghetto, altrimenti come avresti fatto a conoscere e parlare con queste persone, così diverse da te e dai noi?
Non finisci di stupirci, il tuo viaggio è veramente una grande meravigliosa avventura...
goditela e continua a farcela godere...
bacioni

Federica ha detto...

Ciao sono Federica
Marghera estate, ricordi? o forse no.
Ho saputo da un amico in comune che adesso sei in Patagonia così mi sono fatta lasciare il tuo blog, spero non ti dispiaccia : )
Sto seguendo tutti i giorni quello che scrivi, però, solo adesso ho avuto il coraggio di farmi sentire.
Continua così e spero di sentire i racconti dal vivo quando tornerai..

Giorgio ha detto...

Si vai Marco! Ho visto che hai superato brillantemente le difficoltà! Vai, gheto capio! Sono qua che sbavo leggendo il tuo resoconto... spetame che rivo! Mi raccomando fa el bravo come sempre. Ho dato l'indirizzo del tuo blog alla Marta (Tina). Spero ti scriva. Baci

Alberto ha detto...

bene così... vai alla grande!! un salutone da Berto Michele ed Elena ;))